Ma non è straordinariamente e incredibilmente gommosa la canzone che ha vinto a San Remo? Niente di più stopposo che il solito duetto. Gnegnegnegne. E poi la Tatangelo, che prodigione. Una geniaccia, innovativa e fresca. L’unica nota positiva per Moro, che sembra un giovanotto se non umile quanto meno accorto. I vari Gazzè, Cammeriere, Frankie Hi Nrg seppelliti in una coltre di incomprensibile snobbamento. Almeno Tricarico si è insaccocciato il premio critica: si sono sprecati eh. Ma che poi perché sta riflessione che non me ne frega niente? Perché volevo innaugurare l’account, ecco perché. Tic. Tac.