E’ stato condannato per aver fatto sesso con una tredicenne ma non per stupro e con uno sconto di pena perché fra lui, 34 anni, e quella ragazzina tanto più giovane era una vera e propria “storia d’amore”. E’ la motivazione con cui il Tribunale di Vicenza ha inflitto un anno e 4 mesi a un macellaio vicentino per il quale l’accusa aveva chiesto cinque anni e mezzo di reclusione per violenza sessuale.

Questa news assurda mi fa pensare che i film di Moccia fanno sempre più danni…

Annunci