Oggi mentre gli studenti stavano facendo il compito in classe di matematica un cellulare si è messo improvvisamente a squillare. Il padrone del suddetto oggetto si è prontamente scusato di averlo lasciato acceso e lo ha spento ma questo fatto mi ha fatto capire ancora una volta che la battaglia contro i telefoni cellulari accesi in classe è una battaglia persa. Nonostante le circolari ministeriali, le raccomandazioni e i sequestri degli apparecchi, i cellulari rimangono accesi. Silenziosi ma accesi, nelle tasche o sotto il banco ma accesi, pronti per ricevere gli sms che amici, compagni e, anche, genitori inviano loro anche in orario scolastico.

Possibile che i giovani d’oggi non riescano a farne a meno anche solo per un’ora? che cosa ne pensate? anche per voi è così?

Annunci