Edv Cafe

Updates from RSS

  • 11:50:31 pm on aprile 28, 2008 | 3 | # |

    Come andiamo? 🙂

     
  • 03:58:44 pm on marzo 12, 2008 | 12 | # |

    Ciao, oggi a economia politica abbiamo fatto dei test. Ve ne ripropongo qui uno, se vi va fatelo, poi vi dirò il significato delle vostre scelte.

    Premessa: Vi piace giocare a tennis e preferite i campi all’aria aperta. Il complesso ha campi al chiuso (da prenotare a 50€) e all’aperto gratis sempre liberi. Volete giocare il 20 aprile, ma, non sapendo che tempo farà, prenotate il campo al chiuso spendendo 50€. Il 20 aprile c’è un tempo meraviglioso.

    Domanda: Giocate nel campo prenotato al chiuso o in un campo all’aperto?

     P.s.

    Fate uno sforzo d’astrazione. Non pensate ad altri fattori, utilizzate SOLO gli elementi del testo. Non dite: “io non avrei prenotato proprio”…lo so nemmeno io l’avrei fatto, ma non è questo il punto del test.

    Ciau 🙂

     
  • 12:35:07 am on febbraio 25, 2008 | 6 | # |

    Vezzosa Fraaaaaaaa, una dubbiezza m’assale: la lunghezza del tuo nome varia in relazione alla rincorsa che prendi verso la tastiera?

     
  • 09:52:46 pm on febbraio 24, 2008 | 5 | # |

    Ecco, ti pareva…

     
  • 06:45:25 pm on febbraio 19, 2008 | 1 | # |

    FIRENZE – Una cinese di 20 anni è ricoverata in prognosi riservata in seguito sembra ad un aborto che potrebbe esserle stato procurato. Sul caso indaga la squadra mobile di Firenze, dopo l’intervento la notte scorsa delle volanti all’ospedale fiorentino di Careggi, dove la giovane si é presentata, sembra in compagnia di una parente, dopo aver accusato alcuni malori. E’ stato un medico di Careggi ad allertare la polizia. La ventenne è stata sottoposta a un intervento chirurgico: le sue condizioni sarebbero gravi. Indagini sono in corso per capire come e dove sia avvenuta l’interruzione di gravidanza. Per i sanitari l’aborto sarebbe stato procurato da terzi. La cinese, secondo quanto emerso al momento, avrebbe riferito alla zia di essersi provocata da sola l’interruzione di gravidanza utilizzando arnesi da cucina. Un sopralluogo nell’abitazione a Firenze della giovane è stato effettuato dalla polizia.

    La giovane è stata operata dopo che i sanitari le hanno riscontrato la perforazione dell’utero e dell’intestino. La prognosi rimarrà riservata almeno per le prossime 48 ore. Le condizioni della giovane sono considerate gravi, anche perché, al suo arrivo all’ospedale, aveva perso molto sangue. Intanto, gli uomini della squadra mobile di Firenze stanno ascoltando alcune persone che potrebbero fornire elementi utili per ricostruire la dinamica dei fatti.

     
  • 05:13:07 pm on febbraio 19, 2008 | 1 | # |

    Quattro mesi di carcere e 30 frustate è la pena inflitta da un giudice islamico iraniano a un settantenne che era sceso in strada con il proprio cane. E’ successo a Shahr Rey, un sobborgo di Teheran, dovel’uomo è stato sorpreso da una pattuglia della polizia con il cane al guinzaglio. Per l’anziano sono scattate immediatamente le manette con l’accusa ”turbamento dell’ordine pubblico”.

    La condanna, esemplare, sembra voler gettare nel panico i proprietari di animali domestici, che malgrado i ripetuti avvertimenti della polizia continuano a sfidare le autorità uscendo da casa con i loro cani. Per l’Islam, il cane è un animale impuro, anche se il presidente Mahmoud Ahmadinejad ne ha acquistati recentemente quattro di razza tedesca, per la sua difesa, al prezzo di 110mila euro l’uno. I cani presidenziali hanno però ottenuto una fatwa, editto religioso, che legalizza la loro presenza in quanto ”servitori dello Stato”.

     
  • 04:22:03 pm on febbraio 15, 2008 | 31 | # |

    Popolo di edv cafe: quante primavere avete visto? Per conoscerci un po’…

     
  • 08:42:31 pm on febbraio 14, 2008 | 9 | # |

    Help! E’ cambiata la barra blu dei comandi di wordpress? Anche voi avete un menù orripilante che peraltro non funziona perchè le voci si accavallano? :((((

     
  • 04:25:18 pm on febbraio 8, 2008 | 2 | # |
    Tag:

    Era previsto ed è successo: l’evoluzione biologica è intervenuta per reagire alle modifiche apportate dall’uomo, con l’ingegneria genetica, agli organismi viventi. L’industria biotech ha ottenuto un cotone resistente ai parassiti e i parassiti si sono “evoluti” per resistere alle tossine di quel cotone.

    Il protagonista di questa storia è una nuova forma del lepidottero Helicoverpa Zea – come racconta “Nature Biotechnology”. Secondo la rivista la popolazione del novello parassita è, per ora, limitatissima e tenuta sotto stretto controllo.

    Coltivato fin dal 1996, il “cotone BT” deve il suo nome al Bacillus turingiensis, il batterio che produce la tossina dal quale viene estratto il gene poi inserito nel Dna della normale pianta di cotone per ottenere una variante resistente ai parassiti, tra cui l’Helicoverpa Zea. Gli insetti non riescono ad attaccare il cotone BT che si difende da loro rilasciando la tossina batterica. Risultati: raccolti migliori e minor uso di pesticidi che fanno male.

    Parassita previsto
    “Non c’e’ proprio alcun pericolo in tutto cio’ – spiega l’esperto in biotecnologie Roberto Defez dell’Istituto di Genetica e Biofisica ‘A. Buzzati Traverso’, del CNR di Napoli – tanto piu’ che diversi gruppi di ricerca hanno trovato, ancora prima che comparisse, i rimedi a questo problema che era largamente previsto”.

    Infatti, spiega il ricercatore, Linda Gahan della Carolina State University e David Heckel dell’Universita’ di Melbourne, Australia, hanno appena chiesto la licenza di brevetto per un kit di controllo dei parassiti resistenti al cotone geneticamente modificato.

    Quindi si sapeva che gli insetti avrebbero aggirato l’ostacolo, e si sapeva talmente tanto bene che le societa’ produttrici di semi ogm sono gia’ pronte a immettere sul mercato nuovi prodotti specifici. E’ legittimo domandarsi se gli ogm, e soprattutto i brevetti che ne derivano, siano una soluzione per l’agricoltura o un generatore di nuovi bisogni e profitti.

    Per limitare la popolazione del nuovo parassita le ditte che vendono sementi OGM impongono ai coltivatori di creare vicino ai campi ogm le cosiddette ‘zone rifugio’, appezzamenti di terreno con coltivazioni ‘cuscinetto’ di cotone non Ogm. La presenza delle zone rifugio fa si’ che il parassita resistente al cotone BT non diventi predominante ma rimanga una specie minoritaria a fianco di parassiti normali.

    Inoltre esistono gia’ nuove generazioni di piante di cotone ogm contenenti altre tossine cui i parassiti sono vulnerabili, per cui – per ora – non ci sarebbe nessun pericolo.

     
  • 10:52:10 pm on febbraio 7, 2008 | 0 | # |
    Tag:

    E’ difficile resistere al Mercato, amore mio. Di conseguenza andiamo in cerca di
    rivoluzioni e vena artistica. Per questo le avanguardie erano ok, almeno fino al ’66. Ma ormai la fine va da sé. E’ inevitabile. Anna pensa di soccombere al Mercato. Non lo sa perché si è laureata. Anni fa credeva nella lotta, adesso sta paralizzata in strada. Finge di essere morta. Scrive con lo spray sui muri che la catastrofe è inevitabile.Vede la Fine. In metropolitana. Nella puttana che le si siede a fianco. Nel tizio stanco. Nella sua borsa di Dior. Legge la Fine. Nei saccchi dei cinesi. Nei giorni spesi al centro commerciale. Nel sesso orale. Nel suo non eccitarla più. Vede la Fine in me che vendo dischi in questo modo orrendo. Vede i titoli di coda nella Casa e nella Libertà. E’ difficile resistere al Mercato, Anna lo sa. Un tempo aveva un sogno stupido: un nucleo armato terroristico. Adesso è un corpo fragile che sa d’essere morto e sogna l’Africa. Strafatta, compone poesie sulla Catastrofe.Vede la Fine. In metropolitana. Nella puttana che le si siede a fianco. Nel tizio stanco. Nella sua borsa di Dior. Muore il Mercato. Per autoconsunzione. Non è peccato. E non è Marx & Engels. E’ l’estinzione. E’ un ragazzino in agonia. Vede la Fine in me che spendo soldi e tempo in un Nintendo dentro il bar della stazione e da anni non la chiamo più.

     
  • 10:48:36 pm on febbraio 7, 2008 | 2 | # |
    Tag:

    Alla Stazione c’è un bel sole come in altri posti. Amore mio dolcissimo. C’è un verme nel caffè. Per punizione c’è l’hamburger. Ci spingiamo. Abbiamo barbe. Abbiamo fede. Abbiamo sputi. Abbiamo buchi sul gilet. Siamo accampati sull’aiuola. La colomba morta vola. C’è una rissa. Bottigliate in faccia. Vuoti a perdere. Guardiamo i treni e gli areroplani. Russi e lituani. Ci scambiamo la Peroni e un po’di tonno in scatola. Abbiamo il sushi. Abbiamo il vino. Spezziamo il pane e la schiena al cane. There is no sushi. No Corso Como. Ci piace l’Uomo. Non c’è sindacato. Non c’è stato mai nessuno che mi ha amato tanto come questa notte. Muoio. Ho fame, amore mio. Dice il governo che è passato ormai l’inferno. E ti ho sposato. Qui. Fra i topi neri e i fiori. Il cranio ti ho baciato. Alla Stazione c’è un bel niente come in altri mondi che sono possibili. Per me, per te, per chi altro arriverà. Perciò pranziamo e poi pisciamo contro i muri di Milano. Controvento ci sposiamo. Oggi si vola. Oggi si va. Mangiamo a pezzi i nostri figli. E qualche avanzo lo incartiamo dentro un foglio di giornale. Prima o poi ci servirà. Amiamo l’Uomo e il suo sapore. I signori e le signore. Il loro eterno roteare. Come agnello nel kebab Abbiamo il sushi. Abbiamo il vino. Spezziamo il pane. La schiena al cane. There is no sushi. No Corso Como. Ci piace l’Uomo. Non c’è sindacato. Non c’è stato mai nessuno che mi ha amato tanto come questa notte. Muoio. Ho fame, amore mio. Dice il governo che è passato ormai l’inferno. E ti ho sposato. Qui. Fra i topi neri e i fiori. Il cranio ti ho mangiato.

     
  • 06:28:46 pm on febbraio 7, 2008 | 2 | # |
    Tag:,

    Hai il sedere grosso? Niente Nazionale di volley

    Hai il sedere troppo grande? In Nazionale, non ci vai. L’incredibile quanto inconsueta dichiarazione è stata fatta da ct del Brasile femminile di volley, Zè Roberto, il quale ha indicato questo particolare anatomico delle atlete come condizione per vestire la maglia verdeoro alle prossime Olimpiadi.

    “Nessuna atleta dal posteriore molto sviluppato verrà convocata: non voglio nessuna ragazza con il sedere grande”. Il tecnico ha cercato di spiegare queste sue bizzarre dichiarazioni. Secondo Zè Roberto un ”sedere grande” corrisponde ad una non adeguata preparazione fisica.

    Beh, che dire, occhi puntati sul bel “gioco” delle brasiliane…

     
  • 03:56:55 pm on febbraio 6, 2008 | 22 | # |
    Tag:, ,

    Baustelle – Alfredo

    Chi conosce questa canzone? Io all’epoca del fatto non ero ancora nato, però trovo che il brano sia di un’intensità notevole…