Edv Cafe

  • 05:13:07 pm on febbraio 19, 2008 | 1

    Quattro mesi di carcere e 30 frustate è la pena inflitta da un giudice islamico iraniano a un settantenne che era sceso in strada con il proprio cane. E’ successo a Shahr Rey, un sobborgo di Teheran, dovel’uomo è stato sorpreso da una pattuglia della polizia con il cane al guinzaglio. Per l’anziano sono scattate immediatamente le manette con l’accusa ”turbamento dell’ordine pubblico”.

    La condanna, esemplare, sembra voler gettare nel panico i proprietari di animali domestici, che malgrado i ripetuti avvertimenti della polizia continuano a sfidare le autorità uscendo da casa con i loro cani. Per l’Islam, il cane è un animale impuro, anche se il presidente Mahmoud Ahmadinejad ne ha acquistati recentemente quattro di razza tedesca, per la sua difesa, al prezzo di 110mila euro l’uno. I cani presidenziali hanno però ottenuto una fatwa, editto religioso, che legalizza la loro presenza in quanto ”servitori dello Stato”.

    Annunci
     

Comments

  • edv cafe 10:0 on 22 febbraio 2008 | # | Rispondi

    Come già detto in altre occasioni non ho né simpatia né antipatia per la Chiesa, ma chi la attacca ferocemente dovrebbe leggersi notizie come questa prima, magari capirebbe che la libertà pende molto ma molto di più verso la Croce che verso il Cubo Nero.

    p.s.: la Chiesa è solo una delle interpretazioni di quella Croce, ricordiamocelo più spesso, perchè è la Croce che conta, non la Chiesa.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: